Dimmi cosa mangi…

«Siamo quello che mangiamo», diceva il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach a metà del 1800.
Ma più che guardare nelle cucine di casa, oggi si sarebbe concentrato su quello che centinaia di rider trasportano su e giù per le strade delle nostre città.

Il delivery è diventato un business importantissimo per i ristoratori e il suo successo è in continua crescita.

Si ordina a domicilio nelle grandi città – frenetiche e affamate di tempo – così come nei centri più piccoli, forse più stuzzicati dalla comodità di non dover trafficare con pentole e padelle.

E ad usare le app di food delivery sono più gli abitanti del Nord e del centro che del Sud.

Nel primo semestre 2020 è Milano la città regina del delivery. Seguono Roma, Cagliari e Firenze. Tra le prime dieci troviamo Bologna, Bolzano e Monza.

Ma curiosa è la presenza all’ottavo posto di Busto Arsizio, cittadina della provincia di Varese.

La pizza resta la più amata, ma in strada viaggiano anche patatine fritte, salmon poke e hamburge e sushi

Nella classifica dei dolci, subito dopo il gelato, sorprende la richiesta dell’orientale mochi al cocco, seguito dall’americana cheescake.

Gli italiani sembrano comunque preferire il cibo internazionale rispetto alla nostra cucina, ma forse perché un piatto di pasta è più divertente cucinarlo in casa.
E voi cosa preferite ordinare?

© Copyright - Be Eat Cookie Policy Privacy Policy